Il ministro Paola De Micheli ai Laboratori del Gran Sasso

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli lunedì 17 febbraio 2020 ha visitato i Laboratori Nazionali del Gran Sasso – INFN LNGS.

I Laboratori del Gran Sasso  sono la più grande struttura sotterranea al mondo per la ricerca sulla fisica astroparticellare. Ad accoglierla nell’istituto di ricerca, il presidente dell’INFN – Istituto Nazionale di fisica Nucleare Antonio Zoccoli, il direttore dei laboratori del Gran Sasso Stefano Ragazzi, il prefetto dell’Aquila Cinzia Torraco e il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

Il ministro De Micheli ha affermato che “leggere sui giornali e sui libri cosa è questo Laboratorio e vederlo di persona”, come ha potuto fare lunedì scorso, è totalmente differente. Oltre a farle visitare i laboratori sotterranei, le sono state descritte l’origine di questa struttura di ricerca sulla fisica nucleare, i suoi obiettivi scientifici, e il modo in cui si è sviluppata dalla fondazione ad oggi. Il ministro ha anche potuto ascoltare direttamente le testimonianze di alcuni ricercatori, conoscerne le attività, e gli esperimenti attualmente realizzati nei laboratori sotterranei del Gran Sasso.

Esperimenti che vanno pure oltre la fisica teorica, con applicazioni pratiche nelle nostre realtà quotidiane. “La cosa più interessante – ha commentato il ministro De Micheli – è che gli effetti di questi studi che usano parole, contenuti e concetti che ci sembrano lontani dalla vita di tutti i giorni hanno, invece, una ricaduta nella vita delle persone sul piano tecnologico, scientifico e medico.”

Mentre il presidente dell’INFN Antonio Zoccoli ha commentato la soddisfazione per “aver potuto accompagnare la Ministra De Micheli in visita nei nostri Laboratori Nazionali del Gran Sasso, un ambiente di ricerca vivace e internazionale dove sono in corso esperimenti al top a livello globale, che contribuiscono a renderlo un laboratorio unico al mondo”.

Zoccoli ha anche spiegato che attualmente sono in fase conclusiva “due importanti progetti di lungo corso, LVD e Borexino”, e che, “quest’ultimo in particolare ha fornito risultati unici nello studio del nostro Sole”. Anticipando due nuovi progetti in programma per il prossimo futuro: “LUNA MV e DarkSide 20k, che consentiranno ai nostri Laboratori di mantenere il loro primato e di continuare a essere competitivi a livello internazionale in questi campi di ricerca”.

Il direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso ha apprezzato “l’interesse dimostrato dalla Ministra De Micheli nei confronti di questo centro di ricerca e delle sue attività”, spiegando quanto sia “importante che la ricerca sia sempre più sostenuta e valorizzata nel nostro Paese”.

Comments

comments