Miur: il piano di intervento per ridurre i divari nell’istruzione tra le regioni italiane

Dal sito ufficiale del Miur – Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, pubblichiamo integralmente il testo dalla nota ufficiale del 21 gennaio 2020, con sui il dicastero ha presentato il piano di interventi. Mirati a ridurre le differenze strutturali nell’istruzione esistenti nel nostro paese tra le regioni italiane. In particolare, sono le regioni meridionali e le isole ad avere maggiori difficoltà: Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Scuola, presentato il Piano di intervento per la riduzione dei divari territoriali in istruzione Un Piano di intervento organico e strutturale rivolto alle scuole in difficoltà delle Regioni Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e[…]

Read more
World Hearing Day 2019

Giornata mondiale dell’udito: l’importanza della prevenzione

Domenica 3 marzo 2019 è il World Hearing Day – la Giornata mondiale dell’udito. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ricorda quanto sia importante la diagnosi precoce e la prevenzione dei disturbi uditivi, in particolare nei bambini. I rischi non sono solo deficit uditivi: alcune patologie infatti, se non individuate e curate adeguatamente, possono portare ad una perdita totale delle capacità uditive. Il World Hearing Day è stato istituito nel 2007 con questi obiettivi. E fino al 2016 era denominato International Ear Care Day. Ascoltare per comunicare. “Comunicare con gli altri per chi ha un disturbo uditivo – si legge sulla presentazione[…]

Read more
Vidiadhar Surajprasad Naipaul

Morto Naipaul, Nobel per la letteratura nel 2001

Sir Vidiadhar Surajprasad Naipaul era uno dei più importanti scrittori contemporanei Nel 2001 Naipaul, giornalista e scrittore, aveva vinto il premio Nobel “per aver unito una descrizione percettiva ad un esame accurato incorruttibile costringendoci a vedere la presenza di storie soppresse”. Naipaul una volta aveva definito sé stesso come “il tipo di scrittore che la gente pensa che gli altri stiano leggendo”. Affermava però anche di preferire che i lettori si concentrassero sulle storie e le persone che raccontava, anziché inciampare letterariamente su di lui. In un’altra citazione famosa, Naipaul aveva spiegato il rapporto intellettuale e creativo tra lettura e scrittura. “Senza[…]

Read more
sentenza

Licenziamento: un anniversario poco desiderabile

Riprendiamo articolo del nostro direttore sul Licenziamento subìto * da Sky nel 2005 L’articolo spiega la necessità di parlare della vicenda a causa del danno alla reputazione e alla dignità come persona e come lavoratore. Spiega anche come dopo tredici anni dal 18 luglio 2005 non sia stato possibile recuperare del tutto tali danni. E quale sia, in questa vicenda o in vicende simili, il peso del gossip da parte di persone non informate o che ne parlino eventualmente in modi strumentali. Dal momento pure che alcuni giornali, siti web specializzati, pagine social e blog ne hanno parlato in modo[…]

Read more

Papa Francesco: Leggere il Vangelo per cinque minuti al giorno

Questo il contenuto del tweet di ieri di Papa Francesco sul suo account ufficiale @Pontifex_it “Prova a leggere il Vangelo almeno cinque minuti al giorno. Vedrai che ti cambia la vita“, ha infatti scritto il Santo Padre su Twitter. Invitando i fedeli a leggere la parola del Signore  ogni giorno, anche nella società odierna in cui il tempo purtroppo è così poco. Nel tweet precedente il Pontefice aveva invece parlato di Europa. Una Europa che oggi appare politicamente, socialmente e economicamente divisa. E che può tornare ad essere unita e a sperare solo collocando l’uomo nel suo centro. “L’Europa ritrova[…]

Read more
sentenza

Cassazione: il sarcasmo verso il collega è mobbing

Mobbing: la Corte di Cassazione ha condannato una importante società italiana, per il sarcasmo subito da un dipendente a causa di alcuni colleghi Questa importante Sentenza della Corte di Cassazione, sezione Lavoro, n. 16247 del 20 giugno 2018, stabilisce un precedente. E definisce ulteriormente il perimetro del mobbing. La Suprema Corte ha condannato l’azienda per gli atteggiamenti di sarcasmo da parte dei colleghi del lavoratore. Sarcasmo derivante dallo stato di salute del dipendente, dalla sue frequenti assenze, e dal suo atteggiamento ostile verso un demansionamento a altre decisioni aziendali che lo penalizzavano. A prescindere dal caso specifico, di cui non ho[…]

Read more

Collaborare a Fede e Ragione e ad SRM

Come anticipato la scorsa settimana anche sui social network, stiamo preparando novità per i due progetti socio culturali di cui potete leggere in queste pagine. Stiamo quindi cercano persone interessate a collaborare: al giornale SRM – Science and Religion in Media, su tematiche di scienza, fede e informazione e analisi giornalistica; al progetto in start-up giornale Fede e Ragione, che parlerà più globalmente di questioni come religione, cultura, arte, fede, scienza, economia, lavoro, ambiente. Le collaborazioni, senza alcun vincolo reciproco né di subordinazione, saranno retribuite in base ai parametri OdG – Ordine dei Giornalisti Lombardia. Sono possibili collaborazioni per realizzare[…]

Read more

Sky: quali opportunità e quali prospettive

Riprendiamo a pubblicare su questo giornale oggi, domenica 25 febbraio 2018, con questo articolo su una questione di cui abbiamo parlato in queste settimane su SRM. Come noto dalle notizie uscite su giornali, tv e web in queste ultime settimane, la società satellitare non è riuscita ad aggiudicarsi i diritti televisivi delle partite di calcio di serie A, per le prossime tre stagioni – 2018 / 2021. Diritti è invece riuscita ad aggiudicarsi la società spagnola MediaPro – dopo pochi giorni il 53,5 per cento di Imagina, la holding che la controlla, è stato comprato dal fondo cinese Orient Hontai[…]

Read more
sentenza

Lavoro: perché una Sentenza non vuol dire rinuncia

Una delle fake news, o bufale, che gira molto sulle dinamiche relazionali e legali tra azienda e dipendenti, è quella per cui spesso si sente dire che quella certa società, trovandosi in un contenzioso legale formalizzato in Tribunale con uno o più propri dipendenti, abbia preferito rinunciare a far valere le proprie ragioni – e il Giudizio si sia concluso perciò favorevolmente per il dipendente o i dipendenti stessi. Una sorta di grazia, per presunta liberalità aziendale, che per qualche strana ragione beneficia il dipendente interessato, garantendogli la vittoria. In realtà, si tratta di una “bufala giuridica”, potremmo dire, o[…]

Read more