Coronavirus: come bloccare le fake news sui social, in emergenze come questa

Il problema delle fake news era già grave prima che arrivasse questa pandemia, e la necessità di opportune misure di contenimento. Come alcuni di voi sanno, tra le mission del progetto Fede e Ragione c’è l’analisi critica dei mezzi di comunicazione, di intrattenimento  e di informazione giornalistica: social compresi. Vedi quanto scrivevamo già nel 2019, invitando i lettori a segnalare fake news presenti su vari mezzi di comunicazione, social network in particolare: Fede e ragione: fake news, televisione, cinema, social, segnalate. Dallo scorso anno il problema fake news non è migliorato. Anzi, nell’emergenza Coronavirus, come in altre simili epidemie o pandemie –[…]

Read more

CNOG: aggiornamento al 26 marzo 2020 del modulo di autodichiarazione per i giornalisti

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti – CNOG ha pubblicato il nuovo modulo di autodichiarazione per i giornalisti, aggiornato al 26 marzo 2020. Il testo con cui è stato pubblicato il modulo di autodichiarazione, “aggiornato alla luce delle nuove disposizioni governative”, è firmato da Guido D’Ubaldo, Segretario del Cnog. Come per i precedenti moduli, spiega il CNOG, “il documento può essere stampato, compilato ed esibito alle Autorità che ne facessero richiesta, unitamente al tesserino professionale”. Quando ciò sia possibile, è anche opportuno stampare e portare con gli altri documenti un eventuale “ordine di servizio rilasciato dalla segreteria di redazione di appartenenza”. Freelance[…]

Read more

Coronavirus: le giornaliste italiane contro le fake news

Le commissioni pari opportunità dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, della FNSI e dell’USIGRAI e GiULiA giornaliste, sono intervenute sul problema fake news, “vera miccia del linguaggio d’odio”. “Le donne – si legge nel comunicato sul sito dell’Ordine dei Giornalisti – sono le principali vittime del linguaggio d’odio. E le giornaliste che trattano temi sensibili sono due volte vittime, l’aggressione via social si fa violentissima”. “Come giornaliste delle Commissioni pari opportunità di Ordine dei giornalisti, Fnsi, Usigrai e dell’associazione GiULiA giornaliste”, spiegano, “siamo particolarmente allarmate per le fake news – vera miccia del linguaggio d’odio – che sono divampate sui social, nelle chat,[…]

Read more

Essere giornalisti nell’emergenza Coronavirus – Covid19

L’FNSI, il sindacato nazionale dei giornalisti italiani, ha pubblicato un elenco di domande frequenti – FAQ su questa emergenza Coronavirus, e relative risposte. “Pubblichiamo – spiega il sindacato dei giornalisti – le risposte fornite dagli uffici della Fnsi alle domande più frequenti sulle novità introdotte con le norme in materia di contrasto all’epidemia da coronavirus. Il documento sarà di volta in volta integrato con le indicazioni relative alle eventuali future disposizioni normative”. Sul sito sono stati pubblicati anche i moduli aggiornati di autocertificazione per gli spostamenti di giornalisti per ragione professionale. Un modulo per giornalisti lavoratori autonomi, e uno per[…]

Read more

No a infodemia, fake news e ricerca spasmodica di scoop su Covid19 e Coronavirus

Covid19 e Coronavirus: informare e non allarmare. Questo il monito lanciato nuovamente dall’Ordine dei Giornalisti mercoledì 26 febbraio 2020. Già precedentemente il presidente dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, ha invitato i giornalisti ad effettuare una scrupolosa verifica delle fonti. “La prima emergenza per un virus all’epoca dei social – ha affermato – richiama i giornalisti professionali ad un eccezionale sforzo di comprensione equilibrio e responsabilità. E’ necessaria un’informazione piena e verificata, senza sottacere gli eventuali rischi e le cautele da attuare, ma sono assolutamente da evitare enfatizzazioni e allarmismi. Siamo noi giornalisti professionali a dover costituire un modello anche per chi comunica[…]

Read more

Emergenza coronavirus – Covid-19: L’OdG Lombardia richiama i giornalisti

Pubblichiamo integralmente testo pubblicato sul sito web dell’Odg Lombardia. “Emergenza coronavirus”, il richiamo dell’Ordine giornalisti Lombardia: verifica delle fonti, rifiuto del sensazionalismo, rispetto della dignità dei malati, linguaggio appropriato e continenza dei titoli. L’emergenza nazionale e internazionale provocata dal Covid-19/Coronavirus ha purtroppo determinato nelle ultime settimane gravi anomalie anche nel sistema dell’informazione, al netto dell’imponente, puntuale e coraggioso lavoro svolto da decine di cronisti. Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia non può esimersi dal richiamare direttori, vicedirettori capiredattori e i singoli colleghi allo scrupoloso e attento rispetto dei doveri deontologici imposti dalla legge e dalle Carte deontologiche in materia[…]

Read more

OdG: aspiranti pubblicisti: dal primo aprile obbligatorio iscriversi al registro

Il CNOG – Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, ha annunciato che dal primo aprile 2020 sarà istituito il registro degli aspiranti pubblicisti . Una novità che aumenterà le qualità professionali e etiche dei giornalisti pubblicisti. E renderà più rigoroso il percorso per entrare nell’albo come pubblicista. Per iscriversi all’OdG come pubblicista infatti non sarà più possibile avere il riconoscimento dell’attività giornalistica pregressa. Dal primo aprile sarà necessario iscriversi al registro degli aspiranti pubblicisti , che prevede pure uno specifico percorso formativo. La data di iscrizione sarà per gli aspiranti pubblicisti l’inizio del percorso per iscriversi successivamente all’elenco pubblicisti dell’albo dei giornalisti. “E’[…]

Read more

Il CNOG contro gli attacchi alla libertà d’informazione

CNOG: difendere il giornalista da minacce e pressioni indebite, e dal precariato. Il CNOG ha riaffermato in un convegno a Firenze la necessità di inasprire e rendere certe le pene contro coloro che minaccia un giornalista nello svolgimento della propria attività. E di combattere tutte le forme di precariato e di sfruttamento. Il CNOG riafferma la propria lotta professionale e legale, in uno scenario in cui si utilizzano tutti i metodi per rendere precario il contratto giornalistico, e in cui persino grandi organizzazioni arrivano a pagare qualche euro articoli che spesso richiedono tempo e spese personali. Il convegno Informazione sotto[…]

Read more