Papa Francesco su Twitter: no ad una società corrotta

Papa Francesco ha condannato ieri nuovamente la piaga economica e sociale della corruzione, in un Tweet sul proprio profilo @Pontifex_it.

“La corruzione – scrive il Pontefice – avvilisce la dignità della persona e frantuma tutti gli ideali buoni e belli. Tutta la società è chiamata a impegnarsi concretamente per contrastare il cancro della corruzione che, con l’illusione di guadagni rapidi e facili, in realtà impoverisce tutti. #IACD2019”. Ieri, lunedì 9 dicembre 2019, era la Giornata Internazionale contro la corruzione. Un problema gravissimo, che però a quanto pare non è stato un trend topic sui social network, a cominciare dallo stesso Twitter. Link al tweet su @Pontifex_it

Il 31 ottobre del 2003 l’Assemblea Generale dell’ONU, ha adottato la Convenzione delle Nazioni Unite contro la Corruzione – United Nations Convention against Corruption. “La corruzione – si legge sul sito delle Nazioni Unite – è un fenomeno sociale, politico ed economico che colpisce tutti i paesi, minando le istituzioni e lo stato di diritto, distorcendo i mercati e i processi elettorali. In definitiva, questo fenomeno priva i cittadini di diritti fondamentali e rallenta lo sviluppo economico”.

Oltre a colpire i diritti dei cittadini e l’economia della società, “la corruzione crea un circolo vizioso che impoverisce sempre più i paesi dove il problema è endemico. Tra le conseguenze: gli investimenti stranieri leciti vengono scoraggiati e le piccole imprese nazionali non riescono a superare l’ostacolo dei cosìdetti “costi di avviamento”. In molti paesi la credibilità e la fiducia dei cittadini nel governo viene minata principalmente dalla corruzione, che alimenta anche forme di estremismo e divisioni sociali”.

Comments

comments