Nature: le percezioni del razzismo inverso negli Stati Uniti

Un interessante studio pubblicato nel mese di dicembre sulla rivista scientifica Nature Human Behaviour, ha esaminato le percezioni sociali del cosiddetto “razzismo inverso” negli Stati Uniti. Pubblicato con il titolo Questioning white losses and anti white discrimination in the United States DOI 10.1038/s41562-019-0777-1 – l’articolo spiega le differenti percezioni del razzismo negli Stati Uniti, sia da parte della popolazione bianca che di quella nera. Gli autori della ricerca sono Megan Earle e Gordon Hodson. I due studiosi spiegano che normalmente i cittadini statunitensi non pensano che “la diminuzione della discriminazione razziale nei confronti dei neri si traduca in un crescente[…]

Read more
World Hearing Day 2019

Giornata mondiale dell’udito: l’importanza della prevenzione

Domenica 3 marzo 2019 è il World Hearing Day – la Giornata mondiale dell’udito. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ricorda quanto sia importante la diagnosi precoce e la prevenzione dei disturbi uditivi, in particolare nei bambini. I rischi non sono solo deficit uditivi: alcune patologie infatti, se non individuate e curate adeguatamente, possono portare ad una perdita totale delle capacità uditive. Il World Hearing Day è stato istituito nel 2007 con questi obiettivi. E fino al 2016 era denominato International Ear Care Day. Ascoltare per comunicare. “Comunicare con gli altri per chi ha un disturbo uditivo – si legge sulla presentazione[…]

Read more

Psicologia: Ci fidiamo di meno delle persone con le pupille contratte

Lo spiega un articolo sulla rivista scientifica Cognition and Emotion, che si occupa di psicologia cognitiva e paradigmi emotivi. L’articolo è stato pubblicato con il titolo Looking into your eyes: Observed pupil size influences approach – avoidance responses. Guardandoti negli occhi: la dimensione osservata della pupilla influenza le risposte di approccio – evitamento. Descrive uno studio realizzato da due ricercatori del dipartimento di psicologia dell’università Milano Bicocca: Marco Brambilla e Marco Biella. E da Mariska Kret, ricercatrice all’Università di Leiden, Olanda. Dalla ricerca è emerso che ci fidiamo maggiormente delle persone di cui notiamo pupille ampie. Mentre evitiamo coloro che hanno[…]

Read more

Cnr: intelligenza artificiale e computer vision per contare i pesci negli Oceani

Computer vision e intelligenza artificiale – AI, applicati allo studio della fauna marina. Ne parla un articolo sulla rivista scientifica Scientific Report, in cui è pubblicato uno studio realizzato dall’Istituto di scienze marine del Consiglio nazionale delle ricerche, Cnr – Imar di La Spezia. Lo studio è stato realizzato in collaborazione con università Politecnica delle Marche, Ispra – Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, università Politecnica della Catalogna ed Csic – Consiglio superiore di ricerca scientifica spagnolo. Pubblichiamo testo integrale della nota ufficiale Cnr. CNR – Un metodo automatico per contare i pesci del mare Computer vision ed[…]

Read more

La mappa del genoma dell’orata, per allevamenti sostenibili

Mappato il Dna dell’orata: ne parla uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications Biology. Lo studio è stato realizzato da Marianna Pauletto, ricercatrice al Dipartimento di Biomedicina comparata e alimentazione dell’università di Padova. Pauletto ha sequenziato completamente il genoma dell’orata – Sparus aurata. Pubblichiamo il testo integrale della nota ufficiale dell’università di Padova. Lo studio è stato pubblicato su Nature con il titolo Genomic analysis of Sparus aurata reveals the evolutionary dynamics of sex biased genes in a sequential hermaphrodite fish. L’orata è insieme al branzino la specie più importante per l’alimentazione umana tra quelle allevate nel Mediterraneo. La Fao[…]

Read more

Biologia comportamentale: egoisti e collaborativi nella società

La fisica statistica applicata alla biologia comportamentale, in uno studio CNR – ISTC e NASA Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Physical Review, spiega la ragione di egoismo e cooperazione nella società. È stato realizzato dall’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR – ISTC, in collaborazione con il Laboratorio di intelligenza artificiale della Nasa e Università di Cartagena – Colombia. Applicando modelli di fisica statistica, i ricercatori hanno determinato come regole e le norme sociali contribuiscono a rendere maggiormente collaborativa una società. In modo simile alle colonie di insetti come api o formiche. Gli studiosi[…]

Read more

Genetica e trattamento farmacologico della schizofrenia

L’Istituto Italiano di Tecnologia ha individuato una importante variazione genetica per il trattamento farmacologico della schizofrenia Ne parla un articolo su Nature Communications 9, Articolo numero 2265 del 2018: Variations in Dysbindin1 are associated with cognitive response to antipsychotic drug treatment. Le variazioni in Dysbindin1 sono associate alla risposta cognitiva al trattamento con farmaci antipsicotici. Gli antipsicotici sono i farmaci più utilizzati per il trattamento della schizofrenia. Pur migliorando tutti tendenzialmente con tali terapie farmacologiche, non tutti i pazienti reagiscono però allo stesso modo. In particolare, in pazienti sottoposti a tali terapie, i sintomi positivi tendono globalmente a migliorare. Vi è però[…]

Read more

Salute: carattere e doti individuali aumentano durata e qualità della vita

Le proprie caratteristiche individuali influiscono su salute e qualità di vita, in particolare negli anziani Lo dimostrerebbe uno studio realizzato negli Stati Uniti su un campione di 8.843 individui, con una età tra i 50 e i 102 anni. Sono state esaminate cinque differenti life skills, capacità cognitive e relazionali, che determinano il modo in cui ci si pone come individuo e nelle relazioni sociali. A maggiori capacità, corrisponderebbero maggior benessere e salute, maggiore reddito, relazioni sociali più importanti e durature. Con ovvi riflessi quindi sulla qualità della vita e della salute degli ultra cinquantenni. La ricerca, condotta da Andrew Steptoe – University[…]

Read more