Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti contro le liti temerarie

L’Ordine dei Giornalisti lotta da anni per contrastare il fenomeno delle liti temerarie. Esposti e denunce, e cause penali o civili, formalizzati con il solo obiettivo di intimidire o condizionare un cronista o un giornale, o di ricattarli. Per impedire ad esempio che verità scomode vengano pubblicate, o che si denuncino illegalità, corruzione e malaffari.  Denunce e procedimenti strumentali, dicevamo, che causano pure un notevole appesantimento strumentale dell’apparato giudiziario del nostro paese. Nel mese di maggio il CNOG – Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, ha promosso un gruppo di interventi su tale grave questione. Il Cnog si è riunito a[…]

Read more

Sky Italia: rinnovo delle cariche sindacali, l’impegno UGL

Sky Italia: elezioni Rsu. Riprendiamo e pubblichiamo, fonte SRM – Science and Religion in Media. Da Lunedì 20 a Giovedì 24 maggio 2019 si svolgeranno in Sky Italia le elezioni per il rinnovo delle Rsu, a cui parteciperà anche l’UGL. Con l’UGL si candida per un nuovo mandato elettivo il nostro direttore, Paolo Centofanti. Riprendendo la nota sindacale ufficiale, vediamo quali siano gli obiettivi, e quali sono per i lavoratori le ragioni per scegliere UGL per la loro rappresentanza. Una degli elementi che possiamo considerare è certamente l’esperienza personale. Centofanti stesso ha infatti sperimentato più volte in prima persona e[…]

Read more

Tra i presunti doveri del mobbizzato non ci sono ricatti, sfruttamento o ”espropri aziendali”

Una delle questioni ricorrenti per un mobbizzato è quali siano i suoi diritti e quali i doveri. Soprattutto considerando che in una situazione di mobbing, capi e colleghi complici cercano sempre di far sentire il lavoratore colpevole di inadempimenti esagerati, se non inesistenti. Insinuando così inadempimenti mai accaduti, o non considerati tali dai Contratti Collettivi e dalla Legge del Lavoro. E cercando di ampliare indefinitamente i limiti degli obblighi, contrattuali e di Legge. Con l’obiettivo sia di porre il mobbizzato in una condizione di sudditanza, di ansia e di angoscia. Sia di umiliarlo e poterlo deridere di fronte a colleghi[…]

Read more

Ignobel: le follie della scienza e della ricerca

Ignobel: tra follie e provocazioni Le follie sono quelle delle ricerche premiate con il premio Ig Nobel, più noto nel nostro paese come Ignobel . Questi premi assurdi sono conferiti ogni anno a dieci ricerche improbabili, definite come “strane, divertenti, e perfino assurde”. Talmente assurde che abbiamo pensato fosse necessario trovare una categoria specifica per questo articolo. Ricerche – spiega il video YouTube che qui pubblichiamo – che fanno certamente ridere le persone. E nelle intenzioni dichiarate dagli organizzatori dovrebbero quindi pure far riflettere. Certamente lasciano la sensazione che negli anni questi premi si siano talmente evoluti – o involuti ?[…]

Read more

Mobbing: minacce e pressioni per evitare azioni legali

Oggi parliamo di nuovo sinteticamente di mobbing, e di quelle situazioni in cui il lavoratore o la lavoratrice si trovano un aumento di pressioni e minacce, perché hanno deciso di depositare azioni legali Spiegando quello che affermano tutti o quasi i manuali scientifici sul mobbing: raramente c’è modo per trattare. O si lascia il lavoro, o si muovono azioni legali. In casi di mobbing, arriva il momento in cui lavoratore – dopo ripetuti inutili tentativi di risolvere la situazione – decide di muovere una o più azioni legali. Il dipendente ha cercato in tutti i modi di arrivare ad una[…]

Read more

A proposito di mobbing: anticipare una causa è una minaccia ?

Parlando di mobbing mi capita spesso che lavoratori e lavoratrici, o loro familiari, mi pongano questa domanda sui social network o altrove È una questione attuale e delicata, di cui abbiamo parlato recentemente qui su Fede e Ragione. Certamente ne abbiamo parlato, appunto, in queste settimane sui social network. Ovviamente chi me lo chiede è preoccupato, direttamente per sé o per i propri cari. Preoccupato che veramente anticipare una vertenza, una causa, o altre azioni legali, possa configurarsi come ricatto o estorsione. A molte persone potrà sembrare strano, incongruo e illegittimo, però è una questione reale. In determinate aziende purtroppo capita o[…]

Read more

Parlamento Europeo: combattere mobbing e molestie sessuali

I Deputati del Parlamento Europeo hanno chiesto misure urgenti contro il mobbing e le molestie sessuali Pubblichiamo oggi su Fede e Ragione notizia sintetica e, in questo stesso articolo, la traduzione italiana del testo integrale della nota ufficiale UE. Il documento è stato pubblicato sul sito ufficiale del Parlamento dell’Unione Europea martedì 10 luglio 2018. – Parlamentari Europei propongono misure per combattere il mobbing e le molestie sessuali. Fino al 55% delle donne sono state molestate sessualmente nell’UE. Le segnalazioni dovrebbero essere rese più facili per le vittime. Gli autori dovrebbero affrontare sanzioni severe e dissuasive. Le vittime di molestie sessuali dovrebbero essere aiutate[…]

Read more

Se non tutti sanno come funziona Facebook

O perlomeno non sono consapevoli di cosa succede quando si condivide qualcosa su pagine o gruppi del social network blu, quando gli amministratori si riservano – giustamente direi – il diritto di approvare o rifiutare un post o una condivisione. Oppure tenerlo in sospeso – per qualche ora o pure qualche giorno – finché non hanno tempo e modo per capirne ad esempio correttezza e veridicità dei contenuti, oppure eventuali conseguenze legali o di policies Facebook. In questi casi, nel momento in cui l’amministratore di un gruppo o di una pagina autorizza la pubblicazione del vostro post, originale o in[…]

Read more
sentenza

Lavoro: perché una Sentenza non vuol dire rinuncia

Una delle fake news, o bufale, che gira molto sulle dinamiche relazionali e legali tra azienda e dipendenti, è quella per cui spesso si sente dire che quella certa società, trovandosi in un contenzioso legale formalizzato in Tribunale con uno o più propri dipendenti, abbia preferito rinunciare a far valere le proprie ragioni – e il Giudizio si sia concluso perciò favorevolmente per il dipendente o i dipendenti stessi. Una sorta di grazia, per presunta liberalità aziendale, che per qualche strana ragione beneficia il dipendente interessato, garantendogli la vittoria. In realtà, si tratta di una “bufala giuridica”, potremmo dire, o[…]

Read more

Sky: il licenziamento di Paolo Centofanti, la prima Sentenza del 2010

Dal giornale SRM citiamo e ripubblichiamo. Oggi parliamo di nuovo di lavoro e di diritti dei lavoratori, e in particolare di un caso che ci riguarda da vicino, nonostante sia avvenuto prima che partisse questo giornale. Sul giornale Fede e Ragione, come abbiamo già avuto modo di segnalare, è possibile reperire le Sentenze che attengono al surreale licenziamento occorso nel 2005 al nostro direttore da parte di Sky Italia. La Sentenza di Primo Grado, pubblicata su Fede Ragione nel febbraio 2017, è il primo provvedimento di accoglimento delle istanze di Paolo Centofanti da parte del Tribunale di Roma, con la Sentenza[…]

Read more