Jobs act ? Crea nuovi precari, nuovi disoccupati, e incoraggia il mobbing

I “moderni” strumenti varati dal governo monti hanno portato in realtà solo a questo: assumere senza tutele e spingere le aziende a cercare, anche attraverso il mobbing, di sostituire i tutelati dall’articolo 18 con nuovi lavoratori, che costino di meno, non abbiano gli stessi diritti, e siano licenziabili in qualsiasi momento a costo zero o quasi.
 
Strumenti così moderni che hanno invece portato indietro, per quanto concerne i diritti del lavoro, non solo di quasi 50 anni, ovvero prima della legge 20 maggio 1970, n. 300 della Repubblica Italiana, che conosciamo meglio come Statuto dei Lavoratori.
 

Interessante in merito questo articolo. La segnalazione non implica condivisione o peggio appartenenze alla sigla sindacale che pubblica il sito da cui l’articolo è tratto: “La recente riforma, eliminando ogni vincolo ai licenziamenti, può spingere gli imprenditori a usare ogni mezzo per liberarsi di manodopera scomoda, per esempio scegliendo di “risolvere” rapporti più costosi per favorire l’ingresso di precari”

http://www.rassegna.it/articoli/se-il-jobs-act-incoraggia-il-mobbing

Comments

comments