Giornale Online Fede e Ragione Direttore Paolo Centofanti

Canale Fede e Ragione

La preghiera di Papa Francesco per gli studenti che ricominciano la scuola

Papa Francesco 15 marzo 2017

Il Pontefice: “Non dimentichiamo di pregare per gli studenti, che tornano a scuola”.

Così Papa Francesco ieri, Domenica 11 settembre 2022, durante l’Angelus in Piazza San Pietro. “non dimentichiamo di pregare per gli studenti, che domani o dopodomani incominciano le scuole di nuovo”, ha affermato, verso la conclusione dell’Angelus.

Il viaggio in Kazakhstan in nome della pace

Il Papa ha anche ricordato che domani partirà per il viaggio in Kazakhstan, dove parteciperà al Congresso dei Capi delle religioni mondiali e tradizionali. Il viaggio , che durerà tre giorni sarà una opportunità “per incontrare tanti rappresentanti religiosi e dialogare da fratelli, animati dal comune desiderio di pace, pace di cui il nostro mondo è assetato”.

Il Pontefice ha rivolto un saluto anticipato ai partecipanti, “alle Autorità, alle comunità cristiane e all’intera popolazione di quel vastissimo Paese”, ringraziando “per i preparativi e per il lavoro compiuto” per la sua visita in Kazakhstan, che ha definito “pellegrinaggio di dialogo e di pace”. Chiedendo ai fedeli di accompagnarlo con la preghiera.

La preghiera per la pace in Ucraina e per suor Maria de Coppi, uccisa in Mozambico

Papa Francesco ha inviato a pregare anche “per il popolo ucraino, perché il Signore gli doni conforto e speranza”. Ricordando che il Cardinale Krajewski, Prefetto del Dicastero per il Servizio della Carità, è in questi giorni proprio in Ucraina, “per visitare varie comunità e testimoniare concretamente la vicinanza del Papa e della Chiesa”.

Il pensiero e le preghiere del Papa vanno anche suor Maria de Coppi, la Missionaria Comboniana uccisa a Chipene, in Mozambico, “dove ha servito con amore per quasi sessant’anni”. Auspicando che “la sua testimonianza dia forza e coraggio ai cristiani e a tutto il popolo mozambicano”.

Prima di salutare i pellegrini presenti in Piazza San Pietro, provenienti da Roma e da varie parti dell’Italia e del mondo, il Pontefice ha voluto “rivolgere anche uno speciale saluto al caro popolo dell’Etiopia”, che proprio ieri ha celebrato il suo tradizionale Capodanno. Pregando e augurando che “ad ogni famiglia e all’intera nazione” possa arrivare “il dono della pace e della riconciliazione”.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: