Giornale Online Fede e Ragione Direttore Paolo Centofanti

Lavoro

Per una Legge contro mobbing e mobber e a sostegno delle vittime

Abbiamo creato sulla piattaforma Change.org una petizione per chiedere l’approvazione di una Legge contro il mobbing.

Una legge che preveda pure misure sociali di sostegno alle vittime. La petizione, che ha superato le 60.000 firme,  è raggiungibile e condivisibile a questo link su Change.org. La Legge contro mobbing e mobber è necessaria e urgente, in un paese civile e progredito come l’Italia. Una legge che preveda sanzioni severe contro aziende, manager, dipendenti e collaboratori colpevoli di questi odiosi, immorali e illegali comportamenti. E che tuteli le vittime, con interventi a sostegno. Cogliamo l’opportunità per segnalare anche la parallela Petizione con cui chiediamo a Mark Zuckerberg, che Facebook, Instagram e Whatsapp blocchino bullismo, molestie e cyber stalking.

Tra le priorità del Governo devono esserci il sostegno al lavoro e ai lavoratori. E la lotta contro le discriminazioni, lo sfruttamento, le illegalità piccole e grandi. Il mobbing è una grave piaga del nostro paese, sanzionata ad oggi dalle Sentenze dei Tribunali e della Suprema Corte di Cassazione. I lavoratori si vedono però costretti ad iter giudiziari lunghi, dolorosi, anche economicamente. E non sempre favorevoli: a volte solo per mancanza di prove adeguate, o di colleghi disposti a testimoniare.

L’assenza di una Legge specifica anti mobbing in Italia, ad oggi appare quindi paradossale e ingiusta. Chiediamo una Legge che aiuterà pure a determinare un deciso cambio e adeguamento di paradigma sociale, economico e culturale. E renderà il nostro paese, e le aziende e istituzioni che vi operano, più efficienti e più giuste. Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione.

Questo il link a cui è possibile firmare, condividere o sostenere comunque la petizione, sulla piattaforma Change.org.

Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione, direttore SRM – Science and Religion in Media.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: