Giornale Online Fede e Ragione. Direttore Paolo Centofanti

Alert e emergenze

Coronavirus – Covid19: 75.528 persone positive, 14.620 persone guarite

Lunedì 30 marzo 2020: sono 75.528 le persone attualmente positive a Coronavirus – Covid19.

Questi gli aggiornamenti dalla conferenza stampa quotidiana della Protezione Civile. Sono intervenuti Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, e Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità. Attualmente sul territorio nazionale sono 75.528 le persone positive al Coronavirus. I casi totali in Italia ad oggi sono stati 101.73, mentre le persone guarite sono 14.620. Oggi, come ha spiegato Borrelli nella conferenza stampa, si è anzi verificato il numero più altro di guariti in un solo giorno: 1.590. I deceduti sono 11.597, però tale numero* potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità stabilirà le cause effettive dei decessi.

Borrelli: la più grande emergenza degli ultimi 100 anni. Necessario evitare i contagi.

Il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha spiegato che “solo nella Grande Guerra l’Italia ha visto una crisi simile dal punto di vista sanitario”. E che questa “è la più grande emergenza degli ultimi 100 anni”. Borrelli ha anche annunciato che “oggi abbiamo registrato il numero più alto di guariti in 24 ore: 1.590”. Una notizia positiva, che non deve però far abbassare la guardia nella lotta a Coronavirus – Covid19. Il capo della Protezione Civile anche anche invitato i cittadini a rispettare le attuali restrizioni.

“Ognuno di noi – ha affermato – deve rispettare le indicazioni delle autorità, dobbiamo seguire l’indicazione di rimanere a casa e uscire solo per lo stretto indispensabile, perché solo rispettando queste misure riusciremo a sconfiggere il virus prima possibile.” E ha così commentato le oltre 6mila denunce formalizzate nelll sola giornata di ieri dalle forze di polizia a persone che non rispettavano i divieti. “È un comportamento che non va tenuto”, ha affermato, perché “bisogna evitare il contagio di altri persone”.

Locatelli: dovremo conservare le restrizioni fino a poco dopo Pasqua.

Il Presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli ha annunciato che le attuali restrizioni continueranno anche dopo la prima settimana di aprile. Sarà il Governo a decidere fino a quando, valutandole con i consulenti scientifici. “Se mi chiede una personale opinione – ha affermato rispondendo a una domanda – è ancora tempo di mantenere misure stringenti fino ad appena dopo Pasqua”.

Locatelli ha commentato l’attuale andamento positivo di contagi e guarigioni: “Anche in questa giornata”, ha affermato, “i dati – con la sola eccezione dei deceduti, per i quali ripeto ancora per vedere un effetto serve un intervallo temporale maggiore – sono dati in linea con quelli degli ultimi giorni: calano i positivi, pur a fronte di tamponi non inferiori ad altri giorni, quello dei ricoverati in terapia intensiva non è più marcatamente alto come a inizio scorsa settimana”.

Il Ministro della Salute Speranza:  contenimento prorogato fino a Pasqua.

L’ipotesi di una prosecuzione delle misure di contenimento è stata confermata dal Ministro della Salute Roberto Speranza. “Nella riunione del Comitato tecnico scientifico svoltasi stamattina – ha affermato – è emersa la valutazione di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua. Il governo si muoverà in questa direzione”.

Dopo il video della conferenza stampa di domenica 29 marzo 2020, pubblichiamo i riepiloghi dei casi positivi per ciascuna regione e le tabelle descrittive per regioni e per province.

Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 25.006 in Lombardia, 10.766 in Emilia Romagna, 7.564 in Veneto, 7.655 in Piemonte, 3.251 nelle Marche, 4.050 in Toscana, 2.383 in Liguria, 2.497 nel Lazio, 1.739 in Campania, 1.357 nella Provincia autonoma di Trento, 1.585 in Puglia, 1.109 in Friuli Venezia Giulia, 1.098 nella Provincia autonoma di Bolzano, 1.408 in Sicilia, 1.169 in Abruzzo, 834 in Umbria, 518 in Valle d’Aosta, 622 in Sardegna, 602 in Calabria, 208 in Basilicata e 107 in Molise. Link Dipartimento della Protezione Civile.

Positivi, guariti e deceduti per ciascuna regione, elenco e tabelle – pdf.

Nelle tabelle è possibile consultare i dati dei ricoverati con sintomi, pazienti in terapia intensiva, persone in isolamento domiciliare, totale persone attualmente positive, persone dimesse – guarite, deceduti – vedi *ISS – casi totali, tamponi eseguiti.

La tabella riepilogativa per ciascuna regione italiana.

Ministero Salute riepilogo Coronavirus Regioni 2020.03.30

La tabella riepilogativa per le varie province italiane.

Ministero Salute riepilogo Coronavirus Province 2020.03.30

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: