Giornale Online Fede e Ragione. Direttore Paolo Centofanti

Tv e media

OdG: Libero deferito a consiglio di disciplina. Audizione CNOG alla Camera sulle fake news.

Il Comitato Esecutivo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti ha deferito al Consiglio di Disciplina Territoriale della Lombardia il caso del giornale Libero, per questo titolo nella prima pagina del 4 marzo 2020: Virus alla conquista del Sud.

Il deferimento è stato deciso dal CNOG per “scelta reiterata su temi di rilevanza sociale”. Il contestato Virus alla conquista del Sud è il titolo di un articolo firmato da Renato Farina. Come spiega il CNOG, “la segnalazione è stata per la prima volta sottoscritta dall’intero Esecutivo, che ha così voluto dare un segnale simbolico di distanza e di dissenso rispetto a una reiterata scelta redazionale su temi di grande rilevanza sociale”.

L’audizione del CNOG alla Camera dei Deputati: per combattere le fake news è necessario “rendere esplicita la matrice delle notizie”. La riforma dell’ordine è urgente.

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti è andato in audizione nelle commissioni Cultura e Trasporti della Camera, in merito alle proposte di legge  per l’istituzione di una commissione d’inchiesta sulle fake news.“La nuova Agcom – ha affermato Carlo Verna, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti – dovrebbe rendere esplicita e riconoscibile la matrice di una notizia, per sapere se sia umana o automatica”.

Verna ha spiegato anche che “per quanto riguarda le dark advertising, come accade in certi Paesi, la commercializzazione dei data base dovrebbe essere pubblica e certificata”. L’OdG, ha affermato, sta “riflettendo anche sulla opportunità di un eventuale bollino digitale dell’Ordine dei giornalisti”.

Durante la replica, il presidente Verna ha risposto alle domande dei deputati, e ha spiegato quanto sia urgente e necessaria una nuova legge per il giornalismo. “Trovo importante – ha affermato – che il Parlamento mostri attenzione per il tema delle fake news, argomento che necessità di risposte nette. Per quanto riguarda il giornalismo professionale, invece, spetta all’Ordine vigilare e svolgere la funzione di cani da guardia dei poteri. Ad oggi però nel mondo dell’informazione “è cambiato tutto”, mentre l’OdG “è ancora regolato da norme di cinquantasette anni fa, serve andare avanti e stare al passo con i tempi e con le tecnologie, il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ha elaborato una proposta che, auspichiamo sia oggetto di attenzione del Parlamento.”

Questo il link al video dell’audizione, sul sito web della Camera dei Deputati. L’intervento del presidente OdG Nazionale Carlo Verna è al minuto 1:16:10.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: