Eutanasia: chi rinuncia alla vita e chi difende quella della propria figlia

Opposte visioni: da una parte quella di DJ Fabo e della sua famiglia, di Gianni Trez, pensionato veneziano di 65 anni morto nella sua stessa clinica, di persone persino giovani che vogliono smettere di vivere e chiedono l’eutanasia non perchè gravemente e irrimediabilmente malate, ma perché depresse. Come se la depressione non potesse essere curata. E come paradossalmente servisse più coraggio nell’affrontarla che nell’affrontare la morte. Dall’altra parte, in Francia, c’è invece la disperata battaglia dei genitori della piccola Marwa Bouchenafa, una bimba di origine algerina di soli 15 mesi, che si rifiutano di spegnere la macchina che la tiene in vita e la[…]

Read more