La fisica dei fluidi per capire i quadri di Jackson Pollock

Possiamo utilizzare la fisica dei fluidi per studiare le opere di Jackson Pollock, e capirne i segni, la trama e le immagini complessive, realizzati attraverso la sua famosa tecnica di dripping. Lo spiega uno studio pubblicato sulla rivista Plos One, realizzato da studiosi della Brown University di Providence, Rhode Island, Stati Uniti, in collaborazione con l’Università autonoma del Messico. Lo studio è stato pubblicato il 30 ottobre 2019 con il titolo Pollock avoided hydrodynamic instabilities to paint with his dripping technique. Pollock evitava l’instabilità idrodinamica per dipingere con la sua tecnica di gocciolamento.  Gli autori sono Bernardo Palacios, Alfonso Rosario,[…]

Read more

Sylvia Plath, poetessa e scrittrice

Sylvia Plath si raccontò nella sua semi autobiografia La campana di vetro – The Bell Jar, uscito un mese prima della sua tragica morte, a soli 31 anni. Nel libro – scritto con lo lo pseudonimo di Victoria Lucas – la Plath scriveva della vita e delle vicende di Esther Greenwood, che i critici considerano essere quasi un suo alter ego. Studentessa con ottimi voti allo Smith College, Esther riesce ad avere un tirocinio a New York, da un giornale di moda. In quello che dovrebbe essere l’inizio di una brillante carriera, cominciano invece le psicosi, che peggiorano con il[…]

Read more

Google celebra Joseph Plateau, inventore del Fenachistoscopio

Google celebra oggi, con un proprio Doodle, il fisico belga Joseph Plateau, inventore del  Fenachistoscopio. Questo strumento ottico, studiato e sviluppato da Plateau nel 1832 grazie alle sue ricerche sulla percezione visiva, rese possibile la visione continua di immagini animate. L’invenzione del fenachistoscopio – phénakistiscope ha preceduto e posto le basi per la realizzazione delle apparecchiature cinematografiche. Questo il Doodle animato scelto da Google per celebrare l’anniversario della sua nascita. Il Doodle è visibile a questo link. Qui invece l’archivio globale dei Google Doodles. Joseph Antoine Ferdinand Plateau era nato a Bruxelles, Belgio, il 14 ottobre del 1801. Figlio di[…]

Read more

Un terremoto e un diluvio sul monte Ararat

Una ricerca dell’Università Statale di Milano spiega l’origine di una misteriosa catastrofe verificatasi nel diciannovesimo secolo alle pendici del monte Arat, nella Turchia Orientale. Ovvero il monte su cui si sarebbe fermata l’arca di Noè dopo il diluvio universale. Dallo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Geomorphology, emerge che nel 1840 un sisma causato da un’eruzione vulcanica avrebbe originato un diluvio e avrebbe modificato la geomorfologia della regione. Alla ricerca, definita da ricercatori dei dipartimenti di Scienze della Terra A. Desio e di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università Statale di Milano, hanno collaborato l’Università di Firenze e l’Università dello Utah. I[…]

Read more

Calcio: un algoritmo per prevedere infortuni e opportunità di mercato

Intelligenza artificiale e Internet of things applicate allo sport del calcio Calcio: l’Università di Pisa e l’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr – Consiglio Nazionale delle Ricerche hanno progettato due sistemi di intelligenza artificiale utili per decisioni tattiche e strategiche. E per la gestione globale di uno squadra. Uno dei due, Injury Forecaster, è in grado di suggerire l’allenamento ideale dei giocatori nelle varie fasi delle stagione. E di aiutare così a programmare la stagione calcistica, valutare più opportunamente formazioni e tempi di gioco, prevenire eventuali infortuni. Sviluppato in collaborazione con il club FC Barcellona, lo studio su […]

Read more

La mappa del genoma dell’orata, per allevamenti sostenibili

Mappato il Dna dell’orata: ne parla uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications Biology. Lo studio è stato realizzato da Marianna Pauletto, ricercatrice al Dipartimento di Biomedicina comparata e alimentazione dell’università di Padova. Pauletto ha sequenziato completamente il genoma dell’orata – Sparus aurata. Pubblichiamo il testo integrale della nota ufficiale dell’università di Padova. Lo studio è stato pubblicato su Nature con il titolo Genomic analysis of Sparus aurata reveals the evolutionary dynamics of sex biased genes in a sequential hermaphrodite fish. L’orata è insieme al branzino la specie più importante per l’alimentazione umana tra quelle allevate nel Mediterraneo. La Fao[…]

Read more

Leader o bulli ? I bambini lo capiscono già a due anni

A scuola o all’università, sul lavoro, nel quartiere: i bulli possono essere ovunque. Ad ognuno di noi è capitato inevitabilmente di incontrarne alcuni, a volte pure di doversi difendere. Anche il mobbing e lo stalking affondano le proprie radici nel bullismo. Un mobber infatti non è altro che un bullo aziendale. E spesso sono i bulli a scuola coloro che, crescendo, ovviamente non riescono a dimenticare la propria natura e i propri distorti valori. E quando arrivano sul mondo del lavoro, diventando mobber. Eppure spesso i bulli non si sentono e non sono visti come tali. Si considerano paradossalmente dei[…]

Read more

Biologia comportamentale: egoisti e collaborativi nella società

La fisica statistica applicata alla biologia comportamentale, in uno studio CNR – ISTC e NASA Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Physical Review, spiega la ragione di egoismo e cooperazione nella società. È stato realizzato dall’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR – ISTC, in collaborazione con il Laboratorio di intelligenza artificiale della Nasa e Università di Cartagena – Colombia. Applicando modelli di fisica statistica, i ricercatori hanno determinato come regole e le norme sociali contribuiscono a rendere maggiormente collaborativa una società. In modo simile alle colonie di insetti come api o formiche. Gli studiosi[…]

Read more
sentenza

Mobbing: due casi, due Sentenze della Cassazione

Mobbing, la Corte di Cassazione si è recentemente espressa su due casi giuridici e lavorativi Le Sentenze in questione sono la 10285 del 27.04.2018, e la 18717 del 2 maggio 2018. Con la prima sentenza la Suprema Corte ha valutato, spiegandone le condizioni, la sussistenza del mobbing nel caso in cui il dipendente sia stato privato di poteri gerarchici e di gestione. Con la seconda, ha invece affrontato la questione del mobbing orizzontale, che si verifica quando uno o più colleghi offendono, umiliano, minacciano o vessano in altri modi illegittimi o illegali il lavoratore. Spiegando anche in questo caso quali siano[…]

Read more

La robotica che simula emozioni umane

Attualmente nel mondo sono attivi diversi progetti di robot umanoidi che interagiscono con le persone simulando, attraverso algoritmi e micromeccanismi che controllano parti del loro volto artificiale, espressioni di allegria, rabbia, paura, sorpresa, tristezza. Tra questi possiamo citare i giapponesi Asuna, che riproduce il volto di una teenager di 15 anni, e Erica, che come l’italiano Face mostra invece le fattezze di una donna adulta. Oppure l’analogo progetto giapponese e statunitense Sophia, – vedi l’immagine a fianco – di Hiroshi Ishiguro e Hanson Robotics, società che ha anche realizzato un robot con il viso del grande scienziato Albert Einstein. Questi automi[…]

Read more