Giornale Online Fede e Ragione Direttore Paolo Centofanti

Canale Fede e Ragione

Covid e influenza: Rezza, necessari vaccini e prudenza

Giovanni-Rezza-Covid-25.09.2022

Rezza: L’aumento dei ricoveri per Covid-19 e il diffondersi dell’influenza, rendono necessari comportamenti prudenti e vaccini.

Così il direttore generale per la Prevenzione presso il Ministero della Salute, Giovanni Rezza, nel proprio video commento sul report di monitoraggio Covid-19 per la settimana dal 10 al 16 Ottobre. Scende l’incidenza di Covid-19, spiega Rezza, con 448 casi su 100mila abitanti. Stabile l’Rt, ad 1,27.

Aumentato il tasso di occupazione dei posti letto in area medica, all’11%, mentre resta stabile in terapia intensiva, 2,4%. È bene quindi continuare a mantenere comportamenti prudenti, effettuare le dosi di richiamo del vaccino contro il Covid -19 e allo stesso tempo effettuare il vaccino contro l’influenza.

“Torna a diminuire questa settimana il tasso di incidenza di casi di Covid 19 nel nostro paese e l’incidenza si fissa intorno a 448 casi per 100.000 abitanti. L’Rt è invece sostanzialmente stabile, intorno a 1,27, quindi ancora al di sopra della soglia epidemica. Il tasso di occupazione dei posti di area medica e di terapia intensiva è rispettivamente all’11 al 2,4%, quindi osserviamo un leggero aumento dell’occupazione dei posti di area medica. Mentre c’è una sostanziale stabilità per quanto riguarda l’occupazione dei posti di terapia intensiva. Siamo comunque al di sotto di qualsiasi livello di criticità. Per quanto riguarda la situazione epidemiologica ricordiamo che ormai stiamo entrando nella stagione caratterizzata da un aumento dell’incidenza dell’influenza. Quindi è bene mantenere dei comportamenti che siano ispirati alla prudenza allo stesso tempo effettuare le dosi di richiamo del vaccino contro il Covid. Questo soprattutto per proteggere le persone a maggior rischio di conseguenze gravi e anche allo stesso tempo effettuare la vaccinazione contro l’influenza”.

Il report di monitoraggio settimanale Covid-19, 10 – 16 ottobre 2022.

Si osserva una diminuzione dell’incidenza ed una stabilizzazione della trasmissibilità sebbene al di sopra della soglia epidemica. L’impatto sugli ospedali continua ad essere limitato con un lieve aumento nel tasso di occupazione dei posti letto nelle aree mediche ed una tendenza alla stabilizzazione nel tasso di occupazione dei posti letto in Terapia Intensiva.

Si ribadisce la necessità di continuare ad adottare le misure comportamentali individuali e collettive previste e/o raccomandate, l’uso della mascherina, aereazione dei locali, igiene delle mani e ponendo attenzione alle situazioni di assembramento.

L’elevata copertura vaccinale, il completamento dei cicli di vaccinazione ed il mantenimento di una elevata risposta immunitaria attraverso la dose di richiamo, con particolare riguardo alle categorie indicate dalle disposizioni ministeriali, rappresentano strumenti necessari a mitigare l’impatto clinico dell’epidemia.

Questi i link per consultare:

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: