Giornale Online Fede e Ragione Direttore Paolo Centofanti

Canale Fede e Ragione

Papa Francesco: la Chiesa credibile quando dialoga e crea relazioni autentiche

Papa Francesco 15 marzo 2017

Papa Francesco: la Chiesa credibile quando dialoga e crea relazioni autentiche

Così il Pontefice ieri, Giovedì 28 luglio 2022 nella basilica di Notre Dame a Québec, dove ha pregato per i vespri con i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i consacrati, i seminaristi e gli operatori pastorali. “La Chiesa – ha affermato Papa Francesco – sarà testimone credibile del Vangelo quanto più i suoi membri vivranno la comunione, creando opportunità e spazi perché chiunque si avvicini alla fede trovi una comunità ospitale, che sa ascoltare ed entrare in dialogo, che promuove una qualità buona delle relazioni”.

Mai più abusi sessuali né le illusorie convinzioni di culture , ideologie o civiltà superiori

Anche nell’omelia di ieri Papa Francesco ha di nuovo chiesto perdono: sia per gli abusi subiti dai nativi nelle scuole residenziale, sia per tutti gli altri abusi compiuti da esponenti religiosi. “Penso in particolare – ha affermato – agli abusi sessuali commessi contro minori e persone vulnerabili, scandali che richiedono azioni forti e una lotta irreversibile. Io vorrei, insieme a voi, chiedere ancora perdono a tutte le vittime. Il dolore e la vergogna che proviamo deve diventare occasione di conversione: mai più!”

Il Pontefice ha pure ricordato il “cammino di guarigione e riconciliazione con i fratelli e le sorelle indigeni”, chiedendo che  “mai più la comunità cristiana si lasci contaminare” dalla errata e distorta convinzione “che esista una superiorità di una cultura rispetto ad altre e che sia legittimo usare mezzi di coercizione nei riguardi degli altri… ” Il Pontefice ha invito a non permettere “che alcuna ideologia alieni e confonda gli stili e le forme di vita dei nostri popoli per cercare di piegarli e di dominarli”.

Le contestazioni di alcuni nativi, che considerano la richiesta di perdono insufficiente.

Nella fasi iniziali della messa celebrata da papa Francesco nel santuario nazionale canadese di Sainte Anne de Beaupré, alcuni nativi canadesi hanno mostrato uno striscione davanti con la scritta Rescind the doctrine – cancella la dottrina. Ovvero la Dottrina della Scoperta, gli editti della Chiesa Cattolica che giustificarono e autorizzarono, anche in nome della fede, gli stati occidentali a invadere le Americhe e a colonizzarle, assoggettando, schiavizzando e spesso sterminando le popolazioni native. Lo striscione è stato dopo pochi minuti spostato all’esterno del santuario.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: