Giornale Online Fede e Ragione Direttore Paolo Centofanti

Canale Fede e Ragione

Papa Francesco: l’assimilazione culturale ha danneggiato le popolazioni native

Papa Francesco 15 marzo 2017

Così il Pontefice all’Angelus, commentando il suo prossimo viaggio in Canada

Papa Francesco, nell’Angelus di ieri, Domenica 17 luglio 2022, in Piazza San Pietro, ha ricordato che domenica 24 luglio, “a Dio piacendo” partirà per un viaggio apostolico in Canada. Ha quindi voluto rivolgersi a tutti gli abitanti del Paese. “Cari fratelli e sorelle del Canada – ha affermato – come sapete, verrò tra voi soprattutto nel nome di Gesù per incontrare e abbracciare le popolazioni indigene”.

Il Pontefice ha ricordato con rammarico “le politiche di assimilazione culturale che, in passato, hanno gravemente danneggiato, in diversi modi, le comunità native”. Politiche a cui purtroppo hanno contribuito anche molti cristiani, e persino religiosi.

Per tale ragione il Papa ha ricevuto in Vaticano alcuni rappresentanti dei popoli indigeni, ai quali ha manifestato il proprio dolore e la propria “solidarietà per il male che hanno subito”. Sofferenze che, spera Papa Francesco, potranno essere riconciliate anche grazie al suo “pellegrinaggio penitenziale”. E ringraziando per “il lavoro di preparazione e per l’accoglienza” che avrà in Canada, ha chiesto di accompagnarlo con la preghiera.

La preghiera per la situazione nello Sri Lanka e per la pace in Ucraina.

Il Pontefice ha ricordato di nuovo la sofferenza del popolo dello Sri Lanka. “Cari fratelli e sorelle – ha affermato – mi unisco a voi nella preghiera ed esorto tutte le parti a cercare una soluzione pacifica alla presente crisi, a favore, in particolare, dei più poveri, rispettando i diritti di tutti. Mi associo ai capi religiosi nell’implorare tutti di astenersi da ogni forma di violenza e di avviare un processo di dialogo per il bene comune”.

Il pensiero del Papa è andato di nuovo pure “alla martoriata popolazione ucraina, colpita ogni giorno da una pioggia di missili. Come si fa a non capire che la guerra crea solo distruzione e morte, allontanando i popoli, uccidendo la verità e il dialogo? – ha esclamato. E ha pregato per una soluzione pacifica, auspicando “che tutti gli attori internazionali si diano veramente da fare per riprendere i negoziati, non per alimentare l’insensatezza della guerra”.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: