Giornale Online Fede e Ragione Direttore Paolo Centofanti

Canale Fede e Ragione

Covid-19, Rezza: continua a peggiorare l’epidemia, nonostante l’estate

Gianni Rezza

Situazione Covid-19: si rileva ancora un peggioramento dell’epidemia, con forte aumento di incidenza, e aumento di ricoveri e terapie intensive.

Così Giovanni Rezza, direttore generale per la Prevenzione presso il Ministero della Salute, commentando l’attuale andamento della pandemia da Coronavirus. In peggioramento, nonostante nonostante il periodo estivo in cui – spiega il Ministero della Salute – molte attività vengono svolte all’aperto. Si conferma così “una fase epidemica acuta caratterizzata da un forte aumento dell’incidenza, da una trasmissibilità (sia calcolata su casi sintomatici che su casi ricoverati in ospedale) al di sopra della soglia epidemica e da un aumento nei tassi di occupazione dei posti letto in area medica e terapia intensiva”.

Commentando il report di monitoraggio Covid-19 per la settimana dal 27 giugno al 3 luglio 2022 Rezza spiega che l’incidenza è in crescita, con 1071 casi su 100mila abitanti. Crescono pure Rt – 1,4, tasso di occupazione dei posti letto in area medica – 13,3 % e le terapie intensive –  3,5%. Considerando l’elevata velocità di circolazione virale, spiega Rezza, è opportuno continuate ad evere comportamenti prudenti, ad utilizzare le mascherine e a proteggere le persone anziane e fragili con la seconda dose booster del vaccino. Pubblichiamo video e testo integrale del suo commento.

 

“Continua a crescere anche questa settimana il tasso di incidenza di casi di Covid-19 nel nostro paese, che si fissa intorno a 1.071 casi per 100 mila abitanti quindi abbiamo superato di nuovo quota mille anche l’Rt mostra una tendenza alla salita siamo ormai a 1,4 quindi ben al di sopra dell’unità per quanto riguarda il tasso di occupazione dei posti di aree mediche di terapia intensiva siamo rispettivamente al 13,3 e al 3,5 per cento; quindi anche in questo caso c’è un aumento e la congestione delle strutture ospedaliere anche se per fortuna il tasso di occupazione dei posti di terapia intensiva ancora relativamente basso data l’elevata velocità di circolazione virale il fatto che d’estate ci sono sempre grandi eventi grandi aggregazioni di persone è bene mantenere dei comportamenti prudenti soprattutto sale la mascherina in caso di grandi aggregazioni e ricordiamo che possiamo proteggere le persone più fragili più anziane dalle forme gravi di malattia grazie alla seconda dose booster di vaccino”.

Il Ministero della Salute conferma la necessità di continuare ad adottare le misure comportamentali individuali e collettive previste o raccomandate, l’utilizzo della mascherina, l’aerazione dei locali, l’igiene delle mani, E di porre attenzione alle situazioni di assembramento.

“L’elevata copertura vaccinale, il completamento dei cicli di vaccinazione ed il mantenimento di una elevata risposta immunitaria attraverso la dose di richiamo, con particolare riguardo alle categorie indicate dalle disposizioni ministeriali – spiega il dicastero della Salute – rappresentano strumenti necessari a mitigare l’impatto clinico dell’epidemia.

La documentazione relativa al Monitoraggio è disponibile nella pagina Situazione in Italia.

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: