Paradossi delle allergie alimentari

Allergie alimentari: Il paradosso della desensibilizzazione, aumentano i casi di anafilassi Uno studio internazionale pubblicato su The Lancet mette in discussione la sicurezza della cosiddetta immunoterapia orale per l’arachide, uno degli alimenti allergizzanti più aggressivi. Il Bambino Gesù unico Centro europeo a partecipare alla ricerca. La desensibilizzazione per i bambini con allergia all’arachide accresce il rischio di anafilassi e di altre reazioni gravi. Il dato emerge da uno studio di revisione condotto da 5 Centri internazionali – l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù per l’Europa – che mette in discussione la sicurezza della cosiddetta immunoterapia orale per le allergie alimentari. La ricerca[…]

Read more

Nuove conferme dell’esistenza della materia oscura

Le conferme dell’esistenza della materia oscura arrivano da uno studio realizzato dalla Sissa. La materia oscura costituisce probabilmente il novanta per cento della materia del nostro universo. Ad oggi è uno degli enigmi dell’astrofisica e della cosmologia. Non abbiamo prove definitive della sua esistenza, né delle sue caratteristiche fisiche. Questo nuovo studio della Sissa – Scuola internazionale superiore di studi avanzati, porta nuovi indizi a sostegno della sua esistenza. Paolo Salucci, professore di astrofisica alla SISSA e uno degli autori della ricerca, ha spiegato che il gruppo di ricercatori ha “studiato la relazione tra l’accelerazione totale e la sua componente[…]

Read more

Gran Sasso: misurato il più raro processo finora osservato nell’universo

Laboratori del Gran Sasso: Xenon1t ha misurato il processo più raro osservato nell’universo. Nota ufficiale INFN – LNGS. L’universo ha un’età di oltre 13 miliardi di anni, un tempo talmente lungo che può sfuggire alla percezione umana. Eppure, questo intervallo di tempo è estremamente breve se paragonato a quello tipico di alcuni processi fisici. L’esperimento XENON1T, impegnato nella ricerca diretta di materia oscura ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso – LNGS dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, ha pubblicato su Nature un nuovo studio che riporta la prima misura diretta della cosiddetta doppia cattura elettronica – 2νECEC dell’isotopo xenon[…]

Read more

Disturbi della personalità e social media

Disturbi della personalità come il narcisismo potrebbero essere determinati dall’utilizzo dei social network. I social media sarebbero potrebbero essere quindi una causa, oltre che una ovvia vetrina di tali patologie. Lo dimostrerebbe uno studio realizzato da ricercatori dell’università statale di Milano, della  Swansea University e dell’Abertawe Bro Moragannwg University Health Board, Gran Bretagna. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica The Open Psychology Journal, con il titolo Visual Social Media Use Moderates the Relationship between Initial Problematic Internet Use and Later Narcissism. L’uso dei social media visuali moderano la relazione tra l’uso iniziale di Internet problematico e il narcisismo successivo. DOI: 10.2174/1874350101811010163. Pubblichiamo[…]

Read more

INFN: Padme, per individuare il fotone oscuro

L’esperimento Padme è stato inaugurato ieri, giovedì 4 ottobre 2018 Pubblichiamo integralmente – cortesia INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – la nota ufficiale con cui l’esperimento è stato ufficialmente presentato. Un sottilissimo bersaglio di diamante per catturare il fotone oscuro scovandolo tra 1 milione di collisioni di particelle al secondo. È questo il cuore dell’esperimento PADME (Positron Annihilation into Dark Matter Experiment) che studierà le interazioni prodotte da positroni accelerati all’energia di 550 MeV dall’acceleratore lineare (LINAC), dei Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, alla ricerca della materia oscura. Inaugurato oggi, giovedì 4 ottobre, con una[…]

Read more

Ignobel: le follie della scienza e della ricerca

Ignobel: tra follie e provocazioni Le follie sono quelle delle ricerche premiate con il premio Ig Nobel, più noto nel nostro paese come Ignobel . Questi premi assurdi sono conferiti ogni anno a dieci ricerche improbabili, definite come “strane, divertenti, e perfino assurde”. Talmente assurde che abbiamo pensato fosse necessario trovare una categoria specifica per questo articolo. Ricerche – spiega il video YouTube che qui pubblichiamo – che fanno certamente ridere le persone. E nelle intenzioni dichiarate dagli organizzatori dovrebbero quindi pure far riflettere. Certamente lasciano la sensazione che negli anni questi premi si siano talmente evoluti – o involuti ?[…]

Read more

Genetica e trattamento farmacologico della schizofrenia

L’Istituto Italiano di Tecnologia ha individuato una importante variazione genetica per il trattamento farmacologico della schizofrenia Ne parla un articolo su Nature Communications 9, Articolo numero 2265 del 2018: Variations in Dysbindin1 are associated with cognitive response to antipsychotic drug treatment. Le variazioni in Dysbindin1 sono associate alla risposta cognitiva al trattamento con farmaci antipsicotici. Gli antipsicotici sono i farmaci più utilizzati per il trattamento della schizofrenia. Pur migliorando tutti tendenzialmente con tali terapie farmacologiche, non tutti i pazienti reagiscono però allo stesso modo. In particolare, in pazienti sottoposti a tali terapie, i sintomi positivi tendono globalmente a migliorare. Vi è però[…]

Read more

Salute: carattere e doti individuali aumentano durata e qualità della vita

Le proprie caratteristiche individuali influiscono su salute e qualità di vita, in particolare negli anziani Lo dimostrerebbe uno studio realizzato negli Stati Uniti su un campione di 8.843 individui, con una età tra i 50 e i 102 anni. Sono state esaminate cinque differenti life skills, capacità cognitive e relazionali, che determinano il modo in cui ci si pone come individuo e nelle relazioni sociali. A maggiori capacità, corrisponderebbero maggior benessere e salute, maggiore reddito, relazioni sociali più importanti e durature. Con ovvi riflessi quindi sulla qualità della vita e della salute degli ultra cinquantenni. La ricerca, condotta da Andrew Steptoe – University[…]

Read more