Due pianeti con massa simile alle Terra nella fascia di abitabilità della stella Teegarden

Scoperti due pianeti di massa terrestre nella fascia di abitabilità della stella Teegarden Il Dipartimento di Fisica dell’Università Roma Tor Vergata ha partecipato a uno studio internazionale effettuato dal consorzio CARMENES, che ha portato alla scoperta di due nuovi pianeti extrasolari in orbita attorno alla stella Teegarden, con un periodo rispettivamente di 4,9 e 11,4 giorni. Questi due pianeti hanno una massa simile a quella della Terra e una temperatura sufficientemente temperata da permettere la presenza di acqua liquida sulla loro superficie. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista internazionale Astronomy and Astrophysics. Il Dipartimento di Fisica dell’Università Roma Tor[…]

Read more

Salute e benessere sono collegati al tempo che passiamo nella natura

La connessione tra salute e benessere e il tempo trascorso nell’ambiente naturale è nota da anni. Da uno studio realizzato in Gran Bretagna arrivano ulteriori prove. La ricerca sul rapporto tra natura, salute e benessere, è stato pubblicato il 13 giugno 2019 su Scientific Reports con il titolo Spending at least 120 minutes a week in nature is associated with good health and wellbeing. Trascorrere almeno 120 minuti a settimana in natura è associato a buona salute e benessere. Scientific Reports 9, Article number: 7730, 2019. DOI: 10.1038 / s41598-019-44097-3. Gli autori di questo nuovo studio sono Mathew P. White, Ian[…]

Read more

Paradossi delle allergie alimentari

Allergie alimentari: Il paradosso della desensibilizzazione, aumentano i casi di anafilassi Uno studio internazionale pubblicato su The Lancet mette in discussione la sicurezza della cosiddetta immunoterapia orale per l’arachide, uno degli alimenti allergizzanti più aggressivi. Il Bambino Gesù unico Centro europeo a partecipare alla ricerca. La desensibilizzazione per i bambini con allergia all’arachide accresce il rischio di anafilassi e di altre reazioni gravi. Il dato emerge da uno studio di revisione condotto da 5 Centri internazionali – l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù per l’Europa – che mette in discussione la sicurezza della cosiddetta immunoterapia orale per le allergie alimentari. La ricerca[…]

Read more
Nemo

Biologia: Nemo può avere una lunga vita

I pesci pagliaccio, o Amphiprion ocellaris – specie a cui appartiene Nemo, il protagonista del cartoon Disney Pixar  – possono vivere molto a lungo. Lo hanno scoperto un gruppo internazionale di studiosi, provenienti da vari istituti di ricerca, tra cui la Scuola Normale di Pisa, il Leibniz Institut on Aging di Jena, e la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica BMC Evolutionary Biology. Gli scienziati hanno sequenziato il genoma di questa specie, e individuato nei mitocondri e nei lisosomi la ragione di tale particolare longevità. Pubblichiamo come di consueto testo integrale, della nota[…]

Read more

Gran Sasso: misurato il più raro processo finora osservato nell’universo

Laboratori del Gran Sasso: Xenon1t ha misurato il processo più raro osservato nell’universo. Nota ufficiale INFN – LNGS. L’universo ha un’età di oltre 13 miliardi di anni, un tempo talmente lungo che può sfuggire alla percezione umana. Eppure, questo intervallo di tempo è estremamente breve se paragonato a quello tipico di alcuni processi fisici. L’esperimento XENON1T, impegnato nella ricerca diretta di materia oscura ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso – LNGS dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, ha pubblicato su Nature un nuovo studio che riporta la prima misura diretta della cosiddetta doppia cattura elettronica – 2νECEC dell’isotopo xenon[…]

Read more
Rembrandt La lezione di anatomia del dottor Tulp

Video: Rembrandt, un’app per viverne i quadri

La tecnologia informatica applicata all’arte. L’app Rembrandt Reality è stata sviluppata dallo studio CapitolaVR per Nationale Nederlanden e Mauritshuis Museum. L’app è stata realizzata su La lezione di anatomia del dottor Tulp, uno dei quadri più conosciuti del grande pittore e incisore olandese. Tramite Rembrandt Reality – disponibile sullo store Android e su  App Store iOS – è possibile esplorare questa sua famosa opera del 1632. Il quadro è esposto al Mauritshuis Museum di Amsterdam. Il video, disponibile su YouTube e visibile anche direttamente in quest’articolo, spiega come funziona l’app. Dopo averla scaricata e attivata, si delimita uno spazio virtuale[…]

Read more
Nasa astronaut Stephanie Wilson

Donne nello spazio: l’immagine del giorno della Nasa

La foto del giorno della Nasa ritrae l’astronauta Stephanie Wilson, e mostra come in realtà professionali e tecnologiche molto competitive e selettive, la parità di genere sia una realtà o quasi. Wilson ha già partecipato a tre missioni spaziali: STS-120, STS-121 e STS-131, rimanendo oltre  42 giorni in orbita attorno al nostro pianeta. L’immagine, pubblicata sul sito ufficiale dell’Agenzia spaziale americana mercoledì 13 marzo 2019, è stata scattata nel 2007, mentre l’astronauta si stava allenando per la sua prima missione, la STS-120. Nata il 27 settembre del 1966  a Boston, Massachusetts, Stati Uniti, nel 1988 Stephanie Wilson ha ottenuto il[…]

Read more

Un terremoto e un diluvio sul monte Ararat

Una ricerca dell’Università Statale di Milano spiega l’origine di una misteriosa catastrofe verificatasi nel diciannovesimo secolo alle pendici del monte Arat, nella Turchia Orientale. Ovvero il monte su cui si sarebbe fermata l’arca di Noè dopo il diluvio universale. Dallo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Geomorphology, emerge che nel 1840 un sisma causato da un’eruzione vulcanica avrebbe originato un diluvio e avrebbe modificato la geomorfologia della regione. Alla ricerca, definita da ricercatori dei dipartimenti di Scienze della Terra A. Desio e di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università Statale di Milano, hanno collaborato l’Università di Firenze e l’Università dello Utah. I[…]

Read more

Neuroscienze: scoperto il gene che dirige lo sviluppo delle staminali nel cervello

Lo studio, pubblicato su Cerebral Cortex, ha individuato il “direttore d’orchestra” delle cellule staminali che si sviluppano nel nostro cervello: il gene Foxg1. La ricerca è stata realizzata dalla Sissa, dall’Università di Cambridge e dall’IRCCS Burlo Garofolo, e guidata da Antonello Mallamaci, direttore del Laboratorio di Sviluppo Corticale della SISSA. Mallamaci ha definito la scoperta “molto importante, sia dal punto di vista scientifico che metodologico”. Spiegando che “il ruolo di Foxg1 in questo processo di transizione e il suo coinvolgimento in malattie quali varianti delle sindromi di Rett e di West”, inducono a  “pensare che alcune delle anomalie tipiche di[…]

Read more