Sky Italia: rinnovo delle cariche sindacali, l’impegno UGL

Sky Italia: elezioni Rsu. Riprendiamo e pubblichiamo, fonte SRM – Science and Religion in Media. Da Lunedì 20 a Giovedì 24 maggio 2019 si svolgeranno in Sky Italia le elezioni per il rinnovo delle Rsu, a cui parteciperà anche l’UGL. Con l’UGL si candida per un nuovo mandato elettivo il nostro direttore, Paolo Centofanti. Riprendendo la nota sindacale ufficiale, vediamo quali siano gli obiettivi, e quali sono per i lavoratori le ragioni per scegliere UGL per la loro rappresentanza. Una degli elementi che possiamo considerare è certamente l’esperienza personale. Centofanti stesso ha infatti sperimentato più volte in prima persona e[…]

Read more

Tra i presunti doveri del mobbizzato non ci sono ricatti, sfruttamento o ”espropri aziendali”

Una delle questioni ricorrenti per un mobbizzato è quali siano i suoi diritti e quali i doveri. Soprattutto considerando che in una situazione di mobbing, capi e colleghi complici cercano sempre di far sentire il lavoratore colpevole di inadempimenti esagerati, se non inesistenti. Insinuando così inadempimenti mai accaduti, o non considerati tali dai Contratti Collettivi e dalla Legge del Lavoro. E cercando di ampliare indefinitamente i limiti degli obblighi, contrattuali e di Legge. Con l’obiettivo sia di porre il mobbizzato in una condizione di sudditanza, di ansia e di angoscia. Sia di umiliarlo e poterlo deridere di fronte a colleghi[…]

Read more

Cassazione: illegittimo il licenziamento per rifiuto a trasferimento ingiustificato

Una recente Sentenza della Suprema Corte statuisce il diritto del lavoratore a rifiutare il trasferimento ingiustificato La Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, ha infatti valutato ritenuto illegittimo un provvedimento di licenziamento verso un del lavoratore che aveva rifiutato il trasferimento in una sede molto lontana dalla propria città di residenza. Il dipendente aveva però dato disponibilità a continuare a lavorare invece nella sede precedente. E nel corso del dibattimento era emerso appunto che non vi fosse una reale necessità di trasferirlo. Come purtroppo spesso accade, l’azienda aveva però cercato di obbligare il lavoratore a tale trasferimento ingiustificato e illegittimo. E[…]

Read more

Ignobel: le follie della scienza e della ricerca

Ignobel: tra follie e provocazioni Le follie sono quelle delle ricerche premiate con il premio Ig Nobel, più noto nel nostro paese come Ignobel . Questi premi assurdi sono conferiti ogni anno a dieci ricerche improbabili, definite come “strane, divertenti, e perfino assurde”. Talmente assurde che abbiamo pensato fosse necessario trovare una categoria specifica per questo articolo. Ricerche – spiega il video YouTube che qui pubblichiamo – che fanno certamente ridere le persone. E nelle intenzioni dichiarate dagli organizzatori dovrebbero quindi pure far riflettere. Certamente lasciano la sensazione che negli anni questi premi si siano talmente evoluti – o involuti ?[…]

Read more

Mobbing e Inail: Corte di Cassazione, sentenza n. 20774 2018

Pubblichiamo la recente Sentenza con cui la Corte di Cassazione ha confermato che il caso di mobbing rientra a tutti gli effetti tra le malattie indennizzabili dall’Inail. Per lavoratori vittime di mobbing sul lavoro è quindi possibile chiedere il risarcimento dei danni psichici, dal momento che il mobbing rientra tra le cosiddette malattie professionali. Approfondiamo e spieghiamo la Sentenza e le questioni connessa questa settimana, in un articolo di Paolo Centofanti, direttore Fede Ragione. Corte di Cassazione sentenza n. 20774 depositata il 17 agosto 2018 Fatti di Causa Con sentenza n. 294/2012 la Corte d’Appello di Perugia ha rigettato il gravame proposto da[…]

Read more

Leader o bulli ? I bambini lo capiscono già a due anni

A scuola o all’università, sul lavoro, nel quartiere: i bulli possono essere ovunque. Ad ognuno di noi è capitato inevitabilmente di incontrarne alcuni, a volte pure di doversi difendere. Anche il mobbing e lo stalking affondano le proprie radici nel bullismo. Un mobber infatti non è altro che un bullo aziendale. E spesso sono i bulli a scuola coloro che, crescendo, ovviamente non riescono a dimenticare la propria natura e i propri distorti valori. E quando arrivano sul mondo del lavoro, diventando mobber. Eppure spesso i bulli non si sentono e non sono visti come tali. Si considerano paradossalmente dei[…]

Read more

Mobbing: minacce e pressioni per evitare azioni legali

Oggi parliamo di nuovo sinteticamente di mobbing, e di quelle situazioni in cui il lavoratore o la lavoratrice si trovano un aumento di pressioni e minacce, perché hanno deciso di depositare azioni legali Spiegando quello che affermano tutti o quasi i manuali scientifici sul mobbing: raramente c’è modo per trattare. O si lascia il lavoro, o si muovono azioni legali. In casi di mobbing, arriva il momento in cui lavoratore – dopo ripetuti inutili tentativi di risolvere la situazione – decide di muovere una o più azioni legali. Il dipendente ha cercato in tutti i modi di arrivare ad una[…]

Read more

A proposito di mobbing: anticipare una causa è una minaccia ?

Parlando di mobbing mi capita spesso che lavoratori e lavoratrici, o loro familiari, mi pongano questa domanda sui social network o altrove È una questione attuale e delicata, di cui abbiamo parlato recentemente qui su Fede e Ragione. Certamente ne abbiamo parlato, appunto, in queste settimane sui social network. Ovviamente chi me lo chiede è preoccupato, direttamente per sé o per i propri cari. Preoccupato che veramente anticipare una vertenza, una causa, o altre azioni legali, possa configurarsi come ricatto o estorsione. A molte persone potrà sembrare strano, incongruo e illegittimo, però è una questione reale. In determinate aziende purtroppo capita o[…]

Read more

Cassazione: Lavoro, legittime le registrazioni

Per la Cassazione, il lavoratore può registrare colleghi o responsabili come strumento di prova Una importante Sentenza anche per casi di mobbing in azienda. La questione della liceità o meno di registrazioni effettuate da dipendenti come strumento di prova di comportamenti illeciti o illegittimi del datore di lavoro o dei colleghi era controversa. Resa ancora più complessa dalle normative vigenti sulla Privacy. Con differenti orientamenti giurisprudenziali su casi di questo tipo, e un orientamento attuale però prevalentemente favorevole da parte della Suprema Corte. Orientamento confermato e rafforzato con questa nuova Sentenza, 11322 del 10 maggio 2018. Che fuga anche gli eventuali[…]

Read more

Parlamento Europeo: combattere mobbing e molestie sessuali

I Deputati del Parlamento Europeo hanno chiesto misure urgenti contro il mobbing e le molestie sessuali Pubblichiamo oggi su Fede e Ragione notizia sintetica e, in questo stesso articolo, la traduzione italiana del testo integrale della nota ufficiale UE. Il documento è stato pubblicato sul sito ufficiale del Parlamento dell’Unione Europea martedì 10 luglio 2018. – Parlamentari Europei propongono misure per combattere il mobbing e le molestie sessuali. Fino al 55% delle donne sono state molestate sessualmente nell’UE. Le segnalazioni dovrebbero essere rese più facili per le vittime. Gli autori dovrebbero affrontare sanzioni severe e dissuasive. Le vittime di molestie sessuali dovrebbero essere aiutate[…]

Read more