Papa Francesco dedica il suo tweet alla Madonna

La Madonna, spiega il Santo Padre, è una madre amorevole, come deve esserlo la Chiesa “Maria – scrive infatti su Papa Francesco su @Pontifex_it – è esattamente come Dio vuole la sua Chiesa: Madre tenera, umile, povera di cose e ricca di amore”. Come la Vergine Maria, anche la Chiesa Cattolica deve essere guidata dall’amore: per Cristo e per i fedeli. Papa Francesco ha più volte spiegato nel proprio Magistero di non volere una Chiesa opulenta, contaminata dalla ricchezza e dal potere. Vuole invece una Chiesa povera, guida amorevole e protettiva dei cristiani, come lo è una madre per i propri[…]

Read more

Papa Francesco: ecco come devono essere i sacerdoti

Il Santo Padre chiede a Dio sacerdoti che siano buoni pastori Due i tweet pubblicati oggi, venerdì 8 giugno 2018, dal Papa Francesco su @Pontifex_it, nella Solennità del Sacro Cuore di Gesù. Nel primo spiega il significato della ricorrenza odierna. “La festa del Sacro Cuore – scrive il Pontefice su Twitter – ci ricorda che Dio ci ha amato per primo: Lui ci aspetta sempre per accoglierci nel suo Cuore, nel suo amore”. Il secondo tweet di oggi è invece una preghiera a Dio, in cui il Santo Padre sottolinea quali debbano essere le caratteristiche di un vero sacerdote: “Preghiamo il[…]

Read more

Papa Francesco: vivere come Cristo vuole

Questo il messaggio di Papa Francesco nel proprio tweet di oggi, mercoledì 6 giugno 2018 “L’amore di Cristo – afferma il Santo Padre su @Pontifex_it – non è un sentimento superficiale ma un atteggiamento del cuore che si manifesta nel vivere come Lui vuole”. Amare Gesù, come il Pontefice ha ricordato più volte, non vuol quindi dire comportarsi solo esteriormente come cristiani. L’autentico credente  quindi non mostra solo, o peggio ostenta la propria fede. Magari con l’ipocrisia di chi rispetta solo alcuni comandamenti, come quello di santificare le feste. Però non ama e non rispetta il proprio prossimo. Oppure mente[…]

Read more

Condannato per pedofilia Don Mauro, uno dei leader di Comunione e Liberazione

La Corte di Cassazione ha conferma definitivamente la condanna emessa dalla Corte di Appello verso il prelato a 4 anni e 7 mesi per abusi sessuali su minori, con aggravante dell’abuso di autorità. 68 anni, una delle figure di maggior spicco di CL – Comunione e Liberazione, don Mauro Inzoli è stato condannato per fatti avvenuti tra il 2004 e il 2008.  Cinque ragazzini tra i 12 ai 16 anni l’avevano denunciato perché costretti a subire carezze, baci e palpeggiamenti, fino ad arrivare a masturbazioni. La ragione dell’aggravante è spiegata nel testo della sentenza, dove si legge che “don Inzoli ha approfittato con spregiudicatezza[…]

Read more