Women in science

Cinquanta donne che hanno cambiato la scienza

Un libro illustrato, per onorare le 50 donne che più hanno contribuito al progresso e al cambiamento della scienza. Women in Science: 50 Fearless Pioneers Who Changed the World. Donne nella scienza: 50 pioniere senza paura che hanno cambiato il mondo. Il volume, opera dell’illustratrice Rachel Ignotofsky e pubblicato dal New York Times, è principalmente un’opera artistica. Ad ogni illustrazione è abbinata una scheda informativa. Nel libro troviamo anche infografiche su vari argomenti scientifici, informazioni statistiche sulle donne che lavorano in ambito scientifico. C’è anche un glossario scientifico illustrato. Troviamo l’astronoma, poeta e matematica Whang Zheniy. La fisica e chimica[…]

Read more

Neuroscienze: scoperto il gene che dirige lo sviluppo delle staminali nel cervello

Lo studio, pubblicato su Cerebral Cortex, ha individuato il “direttore d’orchestra” delle cellule staminali che si sviluppano nel nostro cervello: il gene Foxg1. La ricerca è stata realizzata dalla Sissa, dall’Università di Cambridge e dall’IRCCS Burlo Garofolo, e guidata da Antonello Mallamaci, direttore del Laboratorio di Sviluppo Corticale della SISSA. Mallamaci ha definito la scoperta “molto importante, sia dal punto di vista scientifico che metodologico”. Spiegando che “il ruolo di Foxg1 in questo processo di transizione e il suo coinvolgimento in malattie quali varianti delle sindromi di Rett e di West”, inducono a  “pensare che alcune delle anomalie tipiche di[…]

Read more
Nasa onde supersoniche

Foto del giorno: Nasa, le onde d’urto di jet supersonici

La Nasa ha scattato le prime immagini dall’alto dell’interazione di onde d’urto create da jet supersonici in volo. L’agenzia spaziale statunitense ha utilizzato la tecnica fotografica schlieren, per studiare e fotografare le onde d’urto generate da due aerei supersonici che volano in formazione. Questa è la prima spettacolare immagine aria – aria finora realizzata. Fino ad oggi altre immagini era state infatti scattate dal suolo. I due velivoli  – due T38 della Pilot School dell’Aeronautica degli Stati Uniti – volano in formazione più veloci del suono, ad una distanza di circa 30 metri. Superando la velocità del suono, producono le[…]

Read more

Energie rinnovabili: come prevedere la velocità del vento

Tra le fonti di energie rinnovabili, quella eolica necessita di attente e complesse – oltre che costose – valutazioni, prima di decidere la realizzazione di un impianto. Un nuovo studio dell’Istituto di biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Ibimet CNR, arriva in aiuto delle attività di misurazione. In particolare della definizione di  “modelli di estrapolazione verticale della velocità del vento”, per poter valutare quella che tecnicamente è definita “predicibilità eolica”. Pubblicata su Renewable and Sustainable energy reviews, la ricerca esamina i dati di 40 anni di rilevazioni, dal 1978 al 2018. Sono state considerate 96 differenti località in tutto[…]

Read more
World Hearing Day 2019

Giornata mondiale dell’udito: l’importanza della prevenzione

Domenica 3 marzo 2019 è il World Hearing Day – la Giornata mondiale dell’udito. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ricorda quanto sia importante la diagnosi precoce e la prevenzione dei disturbi uditivi, in particolare nei bambini. I rischi non sono solo deficit uditivi: alcune patologie infatti, se non individuate e curate adeguatamente, possono portare ad una perdita totale delle capacità uditive. Il World Hearing Day è stato istituito nel 2007 con questi obiettivi. E fino al 2016 era denominato International Ear Care Day. Ascoltare per comunicare. “Comunicare con gli altri per chi ha un disturbo uditivo – si legge sulla presentazione[…]

Read more

La dipendenza da nicotina facilita il consumo di cannabis e cocaina

Una ricerca del Cnr mostra come l’assunzione di nicotina aumenti il rischio di dipendenza da droghe come cannabis e cocaina. Pubblicato sulla rivista scientifica European Neuropsychopharmacology, lo studio dimostra che il rischio aumenta già dopo sole sette settimane di consumo di nicotina. E che la maggiore propensione alla dipendenza da cannabis e cocaina, e altre droghe, prescinde dal tipo di sigarette consumate. Non diminuisce infatti nemmeno utilizzando sigarette elettroniche. La ricerca è stata definita da ricercatori dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Milano, del Dipartimento Biometra delle Università degli Studi di Milano e di Modena Reggio Emilia,[…]

Read more

Nicotina, cavallo di Troia della cannabis

Nicotina, cavallo di Troia della cannabis Il rischio di dipendenza da altre droghe non è relativo alla tipologia di sigarette, tradizionali o elettroniche contenenti la stessa dose di nicotina, poiché esse aumentano comunque la gratificazione indotta dal Δ9-tetraidrocannabinolo (THC), il principio attivo della marijuana, e quindi ne facilitano l’uso. Lo dice uno studio dell’Istituto di neuroscienze del Cnr pubblicato su European Neuropsychopharmacology, che dà importanti suggerimenti sui meccanismi molecolari alla base di questo effetto. Il tabagismo rappresenta indubbiamente un grande problema di sanità pubblica, essendo uno dei maggiori fattori di rischio prevenibile per lo sviluppo di patologie neoplastiche, cardiovascolari e[…]

Read more