La dipendenza da nicotina facilita il consumo di cannabis e cocaina

Una ricerca del Cnr mostra come l’assunzione di nicotina aumenti il rischio di dipendenza da droghe come cannabis e cocaina.

Pubblicato sulla rivista scientifica European Neuropsychopharmacology, lo studio dimostra che il rischio aumenta già dopo sole sette settimane di consumo di nicotina. E che la maggiore propensione alla dipendenza da cannabis e cocaina, e altre droghe, prescinde dal tipo di sigarette consumate. Non diminuisce infatti nemmeno utilizzando sigarette elettroniche. La ricerca è stata definita da ricercatori dell’Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche di Milano, del Dipartimento Biometra delle Università degli Studi di Milano e di Modena Reggio Emilia, e della Fondazione Zardi – Gori.

L’associazione tra consumo di nicotina e predisposizione al consumo di droghe era già stata anticipata in studi precedenti precedentemente. In particolare, come spiega Cecilia Gotti dell’Istituto di neuroscienze del Cnr, da Eric Kandel – premio Nobel per la medicina nel 2000 – e sua moglie Denise, del Department of Neuroscience, della Columbia University New York. I coniugi Kandel, afferma Gotti, hanno “posto le basi molecolari per capire come la nicotina possa abbassare la soglia per la dipendenza da altre sostanze, come marijuana e cocaina – il cosiddetto effetto gateway”.

Una connessione preoccupante tra consumo di nicotina e uso di cannabis e cocaina.

La conferma al collegamento tra nicotina e consumo di cannabis e cocaina, arrivata da questa nuova ricerca, getta preoccupazione per tutti coloro che fanno abitualmente uso di tabacco. La notizia preoccupa soprattutto per la tutela da fumo e droghe di giovani e adolescenti, considerando che tra l’altro l’età del primo consumo di fumo o cannabis è notevolmente diminuita in questi anni. Appaiono quindi maggiormente urgenti politiche di dissuasione e prevenzione per i giovani, contro l’uso di tabacco e droghe cosiddetta ricreative come la cannabis.

Il titolo dello studio è Increased sensitivity to Δ9-THC-induced rewarding effects after seven-week exposure to electronic and tobacco cigarettes in mice. Aumento della sensibilità nei topi agli effetti gratificanti indotti da Δ9-THC dopo l’esposizione di sette settimane alle sigarette elettroniche e da tabacco. Come di consueto abbiamo pubblichiamo integralmente su Fede e Ragione la nota ufficiale del Cnr, dal significativo titolo Nicotina, cavallo di Troia della cannabis, leggibile a questo link.

Nicotina, cavallo di Troia della cannabis

Comments

comments