Rembrandt La lezione di anatomia del dottor Tulp

Video: Rembrandt, un’app per viverne i quadri

La tecnologia informatica applicata all’arte. L’app Rembrandt Reality è stata sviluppata dallo studio CapitolaVR per Nationale Nederlanden e Mauritshuis Museum. L’app è stata realizzata su La lezione di anatomia del dottor Tulp, uno dei quadri più conosciuti del grande pittore e incisore olandese. Tramite Rembrandt Reality – disponibile sullo store Android e su  App Store iOS – è possibile esplorare questa sua famosa opera del 1632. Il quadro è esposto al Mauritshuis Museum di Amsterdam. Il video, disponibile su YouTube e visibile anche direttamente in quest’articolo, spiega come funziona l’app. Dopo averla scaricata e attivata, si delimita uno spazio virtuale[…]

Read more
Nasa astronaut Stephanie Wilson

Donne nello spazio: l’immagine del giorno della Nasa

La foto del giorno della Nasa ritrae l’astronauta Stephanie Wilson, e mostra come in realtà professionali e tecnologiche molto competitive e selettive, la parità di genere sia una realtà o quasi. Wilson ha già partecipato a tre missioni spaziali: STS-120, STS-121 e STS-131, rimanendo oltre  42 giorni in orbita attorno al nostro pianeta. L’immagine, pubblicata sul sito ufficiale dell’Agenzia spaziale americana mercoledì 13 marzo 2019, è stata scattata nel 2007, mentre l’astronauta si stava allenando per la sua prima missione, la STS-120. Nata il 27 settembre del 1966  a Boston, Massachusetts, Stati Uniti, nel 1988 Stephanie Wilson ha ottenuto il[…]

Read more

Un terremoto e un diluvio sul monte Ararat

Una ricerca dell’Università Statale di Milano spiega l’origine di una misteriosa catastrofe verificatasi nel diciannovesimo secolo alle pendici del monte Arat, nella Turchia Orientale. Ovvero il monte su cui si sarebbe fermata l’arca di Noè dopo il diluvio universale. Dallo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Geomorphology, emerge che nel 1840 un sisma causato da un’eruzione vulcanica avrebbe originato un diluvio e avrebbe modificato la geomorfologia della regione. Alla ricerca, definita da ricercatori dei dipartimenti di Scienze della Terra A. Desio e di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università Statale di Milano, hanno collaborato l’Università di Firenze e l’Università dello Utah. I[…]

Read more
N. T. Wright Resurrezione di Cristo

Una conferenza di N. T. Wright: Gesù è realmente risorto ?

La questione della resurrezione di Gesù Cristo è fondamentale nella fede cristiana. Una questione a cui possiamo credere appunto per fede, ma che per la ragione è meno comprensibile, e in cui certamente la scienza non ha modo di intervenire. Ma qual’è il significato della Resurrezione di Cristo, e come può cambiare le vite dei credenti e il mondo stesso in cui vivono ? Ne ha parlato in una conferenza qualche tempo fa N. T. Wright, professore di Nuovo Testamento e Cristianesimo delle Origini all’Università di St. Andrews, in Scozia. Il video, accessibile anche da questo articolo, e pubblicato su[…]

Read more
Gillo Dorfles

Un anno senza Gillo Dorfles

Il 2 marzo del 2018 moriva a 107 anni Milano il filosofo, pittore e critico d’arte Gillo Dorfles. Angelo Eugenio Dorfles – poi detto Gillo – era nato a Trieste il 12 aprile del 1910,  in quello che era il Regno Austroungarico. Figlio di un goriziano e di una donna di origine ebraica, si era laureato in medicina, specializzandosi successivamente in psichiatria. Ma il suo interesse non erano solo gli studi medici. Già dagli anni trenta aveva infatti studiato anche filosofia e varie discipline artistiche, tra cui la pittura, e l’estetica. Nel 1934 si era avvicinato all’antroposofia di Rudolf Steiner,[…]

Read more
Women in science

Cinquanta donne che hanno cambiato la scienza

Un libro illustrato, per onorare le 50 donne che più hanno contribuito al progresso e al cambiamento della scienza. Women in Science: 50 Fearless Pioneers Who Changed the World. Donne nella scienza: 50 pioniere senza paura che hanno cambiato il mondo. Il volume, opera dell’illustratrice Rachel Ignotofsky e pubblicato dal New York Times, è principalmente un’opera artistica. Ad ogni illustrazione è abbinata una scheda informativa. Nel libro troviamo anche infografiche su vari argomenti scientifici, informazioni statistiche sulle donne che lavorano in ambito scientifico. C’è anche un glossario scientifico illustrato. Troviamo l’astronoma, poeta e matematica Whang Zheniy. La fisica e chimica[…]

Read more

Neuroscienze: scoperto il gene che dirige lo sviluppo delle staminali nel cervello

Lo studio, pubblicato su Cerebral Cortex, ha individuato il “direttore d’orchestra” delle cellule staminali che si sviluppano nel nostro cervello: il gene Foxg1. La ricerca è stata realizzata dalla Sissa, dall’Università di Cambridge e dall’IRCCS Burlo Garofolo, e guidata da Antonello Mallamaci, direttore del Laboratorio di Sviluppo Corticale della SISSA. Mallamaci ha definito la scoperta “molto importante, sia dal punto di vista scientifico che metodologico”. Spiegando che “il ruolo di Foxg1 in questo processo di transizione e il suo coinvolgimento in malattie quali varianti delle sindromi di Rett e di West”, inducono a  “pensare che alcune delle anomalie tipiche di[…]

Read more
Nasa onde supersoniche

Foto del giorno: Nasa, le onde d’urto di jet supersonici

La Nasa ha scattato le prime immagini dall’alto dell’interazione di onde d’urto create da jet supersonici in volo. L’agenzia spaziale statunitense ha utilizzato la tecnica fotografica schlieren, per studiare e fotografare le onde d’urto generate da due aerei supersonici che volano in formazione. Questa è la prima spettacolare immagine aria – aria finora realizzata. Fino ad oggi altre immagini era state infatti scattate dal suolo. I due velivoli  – due T38 della Pilot School dell’Aeronautica degli Stati Uniti – volano in formazione più veloci del suono, ad una distanza di circa 30 metri. Superando la velocità del suono, producono le[…]

Read more

Energie rinnovabili: come prevedere la velocità del vento

Tra le fonti di energie rinnovabili, quella eolica necessita di attente e complesse – oltre che costose – valutazioni, prima di decidere la realizzazione di un impianto. Un nuovo studio dell’Istituto di biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Ibimet CNR, arriva in aiuto delle attività di misurazione. In particolare della definizione di  “modelli di estrapolazione verticale della velocità del vento”, per poter valutare quella che tecnicamente è definita “predicibilità eolica”. Pubblicata su Renewable and Sustainable energy reviews, la ricerca esamina i dati di 40 anni di rilevazioni, dal 1978 al 2018. Sono state considerate 96 differenti località in tutto[…]

Read more